Dall’estero nuove proposte per ampliare le gamme

Milano come palcoscenico world-class per aziende e tradizioni culinarie di tutto il mondo. E TUTTOFOOD come la sede ideale per trasformare la visibilità in business, anche grazie al grande focus di quest’anno sulla GDO e il retail.

Questo il quadro che emerge dai riscontri degli espositori internazionali presenti in manifestazione, quest’anno oltre 500 con una crescita a doppia cifra del 10%.

Come spiega Stefano Aloisio, Country Manager Italy di Icelandic: “L’obiettivo della nostra presenza era principalmente la visibilità del brand. Da questo punto di vista l'esperienza è stata molto positiva, perché l'affluenza allo stand è stata davvero alta, anche superiore al 2015. Abbiamo visto molta innovazione e per il 2019 stiamo valutando di focalizzarci di più sulle novità di prodotto”.

Concordano anche gli espositori delle collettive estere, come l’Argentina. Luciano Tantto, Console Generale Aggiunto della Sezione Economica e Commerciale al Consolato Argentino di Milano dichiara: “Apprezziamo l'organizzazione, i contenuti e gli eventi. Grazie a TUTTOFOOD l’Argentina ha avuto la possibilità unica di presentarsi non solo come il granaio del mondo ma anche come il ‘supermercato’ del mondo. Tra i prodotti presentati la carne, il vino rosso Malbec e il mate”.

Le collettive dei Paesi esteri sono state infatti tra i momenti più apprezzati dai visitatori professionali, per le possibilità che offrono di ampliare le gamme offerte e andare alla scoperta, in un solo stand, di un’intera cucina nazionale. Molto visitato lo stand della Grecia, che quest’anno a Milano era forte di ben 35 aziende: a cominciare da importanti collettive delle Camere di Commercio, come quella del Dodecaneso – le 12 isole dell’Egeo dove ancora si percepiscono le antiche influenze veneziane – o della regione di Cania (Creta) con oltre 10 aziende, o quella del Sud Egeo, un arcipelago di 34 isole che nel 2019 sarà Regione Europea della Gastronomia. Ma anche grandi operatori come Panemboriki, importatore e distributore in Italia di prodotti greci, che ha portato 8 aziende rappresentative di diverse specialità.