Vendere con successo negli USA? Spiegano come i webinar di TUTTOFOOD

L’export agroalimentare italiano continua a galoppare. Archiviato un 2016 da record, anche il debutto di quest’anno è all’insegna dei segni più: secondo dati ISMEA, nel primo trimestre 2017 l’agrifood tricolore mette a segno un +7,9% rispetto allo stesso periodo del 2016, sfiorando la soglia dei 10 miliardi di euro. La bilancia commerciale vede di conseguenza un miglioramento del deficit strutturale, ridotto di 79 milioni di euro grazie in particolare alla performance dell’industria alimentare, il cui saldo positivo si attesta a 286 milioni di euro (+99 milioni rispetto al primo trimestre 2016) e compensa il deficit agricolo. Per quanto riguarda i principali sbocchi di mercato, il più importante si conferma la UE, con un +6,6% su base tendenziale, anche se nel frattempo crescono più velocemente le esportazioni sui mercati dei paesi terzi (+11%). Molto bene l’export in Russia (+44,6%), Giappone (+38,3%) e Cina (+16,7%).

Ma sono soprattutto gli Stati Uniti a confermarsi un mercato molto importante: sempre secondo ISMEA, dopo Germania (17,5%) e Francia (10,9%), sono una delle mete principali dei prodotti italiani e rappresentano una quota del 10% dell'export totale. Nel 2016 il surplus per l’Italia è stato di 2,9 miliardi di euro, 350 milioni in più rispetto all'anno precedente. Importiamo dunque dagli Stati Uniti meno di quanto esportiamo, come confermato anche dai primi due mesi del 2017: in avvio d’anno la bilancia commerciale con gli USA vede una crescita del surplus di 24 milioni di euro, grazie all'aumento delle esportazioni (+4,2%) e alla stabilità delle importazioni (-0,3%).

Si tratta però di un mercato non facile, con peculiari caratteristiche normative e tecniche, che richiede di essere affrontato con strumenti specifici e professionali. Per questo TUTTOFOOD, nell’ottica del suo costante supporto agli operatori, ha messo a punto in collaborazione con Euranet Academy Channel una serie di 6 webinar che forniscono servizi formativi ad hoc, tramite una modalità innovativa e immediata, mirati ad approfondire le opportunità che può offrire il mercato statunitense alle aziende agroalimentari italiane e i rischi correlati.

I webinar abbracceranno tutti gli aspetti legati al business delle esportazioni, da quelli finanziari a quelli più tecnici, fino ad affondi su specifiche aree geografiche. La prima “puntata” è dedicata al Food Safety Modernization Act (FSMA), la nuova legge americana sulla sicurezza alimentare, mentre a seguire si parla della Global Food Safety Initiative per la certificazione della sicurezza alimentare e di Food Defence come protezione dei beni aziendali per mantenere la continuità operativa. Temi finanziari al centro del seminario su La Rete Estera di Banca Monte dei Paschi di Siena a supporto dell’export italiano mentre un tutorial sarò dedicato alle opportunità di business che offre lo stato del New Jersey.

I video sono accessibili al canale www.youtube.com/channel/UCH-IcA1QU5NgqjqrOdEotYA/videos e per ulteriori dettagli è possibile consultare il sito www.euranet.com.