"L'Insalata dell'Orto", obiettivo continuare a investire sull'estero

Fiera Milano, Rho
22-26.10.2021

Video intervista

"L'Insalata dell'Orto", obiettivo continuare a investire sull'estero

"Questo è un anno un po' particolare. Nella quarta gamma c'è stato trambusto, in un mercato che ormai era consolidato e nel quale il consumatore aveva preso delle decisioni importanti ovvero quello di privilegiare sicuramente la prima gamma. Abbiamo cercato di rispondere in tanti modi: dal cercare di dare più informazioni sul nostro territorio, sul prodotto Made in Italy, valorizzare soprattutto il chilometro zero e la tradizione dei radicchi veneti I.G.P. Allo stesso tempo, abbiamo rilanciato linee magari desuete come quelle del non lavato, proprio perché il consumatore voleva portare a casa il prodotto con maggiore shelf life. Nel 2021, potremmo sapere se queste sono abitudini consolidate, speriamo che si ritorni alla quarta gamma, con un approccio sempre di più fiducia. E soprattutto che si percepisca che dietro una busta di insalata c'è un grande lavoro di attenzione dalla raccolta della materia prima, al lavaggio, ai controlli, a tutta la tracciabilità. 

 

La nostra azienda ha preso una decisione molti anni fa: quella di portare un prodotto deperibile nel mercato estero. Attualmente consegniamo in 22 paesi europei ed extra Europa, come Dubai, Maldive o Seychelles. Ѐ un mercato dove c'è ancora molto da fare, non è saturo come quello italiano. Quindi continueremo sicuramente a investire sul mercato estero". A dirlo è Desirée Magagnoli, Sales Manager di "L'Insalata dell'Orto".