Trend che si consolidano, innovazioni e curiosità di nicchia a TUTTOFOOD 2021

Fiera Milano, Rho
08-11.05.2023

News

Trend che si consolidano, innovazioni e curiosità di nicchia a TUTTOFOOD 2021

TUTTOFOOD è tradizionalmente anche l’appuntamento per scoprire le tendenze che si stanno imponendo. L’edizione 2021 non ha deluso. Anzi, ha spinto sull’acceleratore dell’innovazione.

C’era grande attesa per il ritorno in presenza anche di TUTTOFOOD anche per capire quali delle tendenze degli ultimi due, particolarissimi anni, si sarebbero confermate anche per il prossimo futuro. E le conferme non sono mancate: la ricerca di un equilibrio tra salutismo nella quotidianità e ricerca di cibi gratificanti di sempre maggior qualità per i momenti speciali, proprio perché attentamente “dosati”. L’importanza del territorio, la filiera corta e la tradizione, e naturalmente della sostenibilità. E, non ultima, l’attenzione anche a packaging di design oltre che pratici. O anche la comprensibile crescita di attenzione verso tutti gli aspetti legati alla sicurezza alimentare, l’igiene e, quindi, il controllo di filiera e la tracciabilità. Argomenti che non sono più appannaggio degli esperti, ma sono ormai padroneggiati anche dai consumatori.

 

Il consumatore, appunto: come sta cambiando? Sono ormai diversi anni che viene sottolineato come sia sempre più consapevole e informato. Ma non solo. È anche sempre più multiforme e mutevole. Lo stesso cliente può alternare senza particolari prevalenze il delivery all’acquisto di persona, il discount allo store tradizionale, l’acquisto di materie prime per “fare il cuoco” a casa o quello di piatti pronti di qualità o il fuoricasa. Il concetto di target sfuma in quello di occasione di consumo. E più che mai i dati, quindi la trasformazione digitale, sono fondamentali per “mettere al centro le esigenze del cliente”, questa volta per davvero e non solo come desiderata come accadeva talvolta in passato.

 

A TUTTOFOOD 2021 le proposte più innovative sono state protagoniste del primo Better Future Award, il riconoscimento istituito da Fiera Milano e TUTTOFOOD in collaborazione con Gdoweek e MarkUP. Innovazione, certo, ma anche etica e attenzione ai packaging innovativi. Qualche esempio? In tema di responsabilità il progetto di Andriani per una filiera sostenibile del teff in Etiopia, il progetto Giftbox Antonio Marras di Casa Olearia Taggiasca per il packaging, che ha unito Galateo - Olio extra vergine taggiasco e aceto balsamico di Modena in un’unica confezione di design o, per l’innovazione, I Legumi Fatti A Snack di Pedon, per la proposta di utilizzare cinque legumi tostati in combinazione a semi, frutta e verdura per piatti pronti e insalate.   

 

Ma non sono mancate neanche le curiosità e le novità che vanno a occupare nicchie emergenti. Può essere l’alga spirulina uno dei superfood del futuro? In manifestazione si sono viste barrette energetiche con cioccolato e spirulina e perfino spaghetti alla spirulina e riso. L’incontro tra gusto e rivoluzione salutista si può declinare anche nella dieta mediterranea: olio e cacao. Ed ecco in fiera la pralina in cui il cioccolato, bianco o fondente, fa da scrigno a un cuore liquido di olio extra vergine di oliva pugliese. E anche i condimenti si evolvono per tenere il passo, ad esempio con un aceto a base di datteri o un olio biologico che mixa il cocco e l’avocado.

 

E che dire di un gin a base di acqua del Mar Mediterraneo, un liquore digestivo 100% naturale al latte d’asina e una birra bio realizzata a partire dalla quinoa? La rivoluzione è arrivata anche nel Beverage.